NOTIZIE UTILI SRI LANKA

sri lanka


DOCUMENTI DI VIAGGIO E VISTI:

Passaporto obbligatorio per l'ingresso nel Paese, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo.
Visto d’ingresso obbligatorio E’ stata introdotta una nuova regolamentazione relativa al regime dei visti di ingresso nel Paese. A partire dal 1 gennaio 2012 coloro che intendano visitare lo Sri Lanka (per turismo o affari) devono preventivamente acquisire il visto di ingresso “ETA - Electronic Travel Authorization”, al costo minimo di  30 dollari americani, che da’ diritto ad un ingresso nel Paese fino a 30 giorni. L’ETA può essere richiesto online, sul sito www.eta.gov.lk, oppure attraverso le agenzie di viaggio o presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma. E’ possibile ottenere l’ETA anche all’arrivo all’aeroporto di Colombo ad un costo minimo di 35 dollari americani (vivamente sconsigliato a causa della lunga procedura burocratica da affrontare e la conseguente attesa all’arrivo).

Viaggi all’estero dei minori:
Dal giugno 2012 tutti i minori potranno viaggiare soltanto con un documento di identità individuale valido per l’espatrio e da tale data non sono più valide le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori. Data la complessità dell’argomento invitiamo ad un controllo con le competenti autorità o a consultare il sito www.poliziadistato.it/articolo/1087-passaporto.
Dette norme si intendono per cittadini italiani, per qualsiasi altra nazionalità si prega di consultare il proprio agente di viaggio per le modalità di espatrio.

VALUTA:
Rupia (RS) che si divide in 100 centesimi. 10 rupie corrispondono a circa 0,06 Euro e 1000 rupie corrispondono a circa 5,65 Euro, mentre 1 Euro vale 177 rupie. Ci sono monete da 1, 2, 5 e 10 rupie, le banconote invece sono in tagli da 10, 20, 50, 100, 200, 500, 1000 e 2000 rupie. Vengono cambiati sia dollari americani che euro, alberghi internazionali e negozi nelle grandi città accettano le principali carte di credito. Consigliamo di cambiare in aeroporto le rupie in valuta forte prima di lasciare il paese, dal momento che la moneta dello Sri Lanka non viene accettata neppure nei paesi limitrofi.

FUSO ORARIO:
Quattro ore e mezzo in più rispetto all’Italia, tre ore e mezzo in più quando in Italia vige l’ora legale.

CERTIFICATI SANITARI:
Nessuna vaccinazione è obbligatoria al momento della pubblicazione. Non è richiesta alcuna profilassi sanitaria anche se è indicata, previo parere medico, la profilassi anti-malarica specie in caso di lunga permanenza nel Paese, così come le vaccinazioni contro l’ epatite B, il colera ed il tetano. Le autorità locali richiedono la vaccinazione obbligatoria contro la febbre gialla solo ai viaggiatori provenienti da alcuni Paesi dove la malattia è presente  (esclusi i viaggiatori italiani provenienti direttamente dall'Italia). Si consiglia, pertanto, di informarsi presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma sui Paesi inclusi in detta lista, soggetta a variazioni. Eventuali vaccinazioni effettuate devono essere elencate nel certificato di vaccinazione internazionale (conosciuto normalmente come libretto giallo).

CONSIGLI SANITARI:
E’ bene portare alcuni medicinali di uso comune in caso di febbre ed influenze, soprattutto compresse contro eventuali disturbi gastro-intestinali, nonché farmaci di uso personale difficilmente reperibili sul posto. Consigliabile munirsi di creme solari ad alta protezione. Si consiglia durante la permanenza di non consumare cibi e/o bevande di dubbia provenienza, bere solo acqua e bibite in bottiglia senza l'aggiunta di ghiaccio se non in esercizi pubblici che forniscono garanzie di igiene, e di dissetarsi con frequenza, per prevenire gli inconvenienti legati a fenomeni di disidratazione frequenti nei paesi tropicali. Si consiglia di stipulare una polizza assicurativa sanitaria adeguata (le strutture sanitarie locali non sono gratuite e quelle private hanno costi molto elevati) che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio del malato

ALBERGHI:
Abbiamo cercato di selezionare gli alberghi migliori e le strutture che meglio possono soddisfare le esigenze della nostra clientela, offrendo una ampia gamma di servizi dalla vacanza economica alla vacanza “deluxe”. La classificazione degli alberghi indicata da I Viaggi del Turchese si basa sulla qualità generale della struttura e dei suoi servizi. Può capitare talvolta che la Classificazione Ufficiale stabilita dall'Ente del Turismo possa discostarsi dal nostro giudizio. In genere nei paesi in cui esiste una categoria ufficiale la stessa è riportata accanto alla valutazione dei Viaggi del Turchese. Per ogni albergo, oltre alla scheda descrittiva relativa alla struttura ed ai servizi offerti, viene segnalato il nostro giudizio:

freestyle

IL NOSTRO GIUDIZIO:
Le categorie degli hotel talvolta possono deludere le aspettative del cliente poiché possono in alcuni casi discostarsi dal livello europeo. In calce ad ogni descrizione alberghiera abbiamo segnalato il nostro insindacabile giudizio nella speranza che possa essere d’aiuto nella decisione della struttura più adatta alle esigenze del viaggiatore.

SISTEMAZIONI:
Camere doppie: in genere sono a due letti; per letto matrimoniale si intende, spesso, il letto matrimoniale alla francese.
Camere triple: in genere sono a due letti più un letto aggiunto; può essere che in alcuni alberghi di categorie superiori sia un letto matrimoniale con un terzo letto aggiunto. Il letto aggiunto potrebbe essere una brandina o un divano/letto.
Camere triple con bimbi 02-12 anni: Per le modalità di svolgimento degli itinerari proposti, i minori sono spesso sconsigliati dal prendervene parte perché troppo giovani per godersi la vacanza. Nei programmi in cui la tabella quote non è prevista nessuna riduzione sono vivamente sconsigliati. Si segnala inoltre che in alcune strutture non è previsto letto aggiunto per bimbi 02-12 anni.
Ricordiamo che spesso queste camere non hanno metrature diverse dalle camere doppie, risultano perciò meno spaziose.
Camere singole: tutte le nostre quote sono basate sulla camera doppia, per le sistemazioni in singola si deve applicare il supplemento richiesto. In genere le singole sono camere standard doppie con "grand lit", a volte le stesse sono più piccole dello standard abituale, tutto questo nonostante sia richiesto un supplemento di quota.
Sistemazioni diverse:
Qualsiasi richiesta diversa da quanto indicato nelle singole tabelle, come ad esempio vista sul mare, camere comunicanti, vicine ed altro, dovrà essere formulata al momento della prenotazione. Verrà da noi segnalata all'albergo il quale si riserva di soddisfarla al momento dell'arrivo dei clienti ed è di conseguenza non garantita.

ABBIGLIAMENTO:
Si consiglia di portare abiti leggeri ed informali come camicie, pantaloni, abiti estivi di cotone e copricapo, nonché scarpe comode ed adatte a salite, gradini e passeggiate sull’erba, che mantengano il piede fresco e facili da togliere prima di entrare in visita in un tempio. Qualche capo elegante per i soggiorni lungo la costa, una maglia o una giacca leggera per proteggervi dall’umidità della sera e del mattino o per i locali dotati di aria condizionata, impermeabile e/o ombrello in caso di pioggia nonché crema solare, occhiali da sole e repellente per zanzare, difficile da trovare nel paese. E’ consigliabile evitare capi di tessuto sintetico.

CLIMA:
Clima di tipo tropicale influenzato dai monsoni che investono il nord-est nel periodo che va da novembre a gennaio e il sud-ovest da maggio a giugno con temperature piuttosto elevate e minima escursione termica, ad eccezione delle zone montane. La temperatura si mantiene sui trenta gradi tutto l’anno, quindi lo Sri Lanka può essere praticamente frequentato durante tutto l’anno come destinazione balneare anche se la principale stagione turistica coincide con il monsone di nord-est e va da dicembre a marzo. In questo periodo le spiagge della costa occidentale e meridionale sono caratterizzate da un clima soleggiato, mentre sulla costa orientale piove spesso pertanto molti alberghi in questa zona restano chiusi. Tra maggio e settembre invece è meglio dirigersi sulla costa orientale che, protetta dagli altopiani, gode di un clima soleggiato. La parte settentrionale dell’isola è generalmente molto più secca, quindi visitabile durante tutto l’anno. A Colombo e nelle coste sud-est la temperatura media annua è sui 27° , a Kandy, che si trova a 500 m sul livello del mare, è di circa 20°. Le temperature più elevate dell’isola si registrano tra febbraio e maggio nel sud, sud-est del paese.

CUCINA:
Seppur meno riconosciuta rispetto alle indiana, vietnamita e thailandese, lo Sri Lanka vanta una cucina plasmata dall’abbondanza dei prodotti dell’isola ed influenzata dai diversi gusti introdotti da mercanti, immigrati ed invasori che nel corso dei secoli si sono avvicendati nel paese. Il tratto distintivo è sicuramente l’impiego di erbe, spezie e peperoncino, nonché i diversi tipi di olio (di semi vari, di sesamo o di cocco), le varietà di riso e le miscele di spezie dei curry. Nel nord è inoltre molto diffusa la palma da zucchero, utilizzata per un’ampia gamma di piatti, mentre nel sud il riso è considerato indispensabile. Molto diffusi inoltre il pesce, nel sud del paese, mentre nella fertile Hill Country si consumano verdure e carne di montone. Il riso resta comunque principale alimento in tutto il paese e viene servito ad ogni pasto; la farina di riso inoltre rappresenta l’ingrediente base di due specialità che possono venire paragonate a crepes e pancake normalmente serviti ripieno di verdure e spezie. Tra i piatti più conosciuti ricordiamo il riso e curry, composto da riso aromatizzato accompagnato da un assortimento di curry a base di verdure, carne o pesce stufati con varie spezie locali (peperoncino, curcuma, cannella, cardamomo, coriandolo, foglie di curry, senape, tamarindo e latte di cocco). In tutto il paese inoltre si possono gustare pesce delizioso e ottimi gamberi, nonché granchio ed aragosta in molte delle città costiere. Gli amanti dei sapori piccanti potranno gustarsi i piatti “alla diavola” in cui la carne viene lasciata in infusione nel peperoncino. Il clima tropicale favorisce inoltre una grande varietà di frutti tra cui avocado, mango, melone, ananas e banane, nonché limonia, durian (frutto dalla buccia spinosa dal caratteristico odore forte e nauseabondo), rambutan, simile al tichi dalla polpa dolce, il mangostano (dal vago sapore di pesca e litchi) e il jackfruit (il frutto più grande del mondo della famiglia dell’albero del pane).

TELEFONI:
Dallo Sri Lanka è possibile chiamare direttamente in Italia in teleselezione, formando il numero 0039 seguito dal prefisso della città chiamata (incluso lo 0) e quindi il numero dell’abbonato. Per chiamare lo Sri Lanka dall’Italia digitare il prefisso 0094 seguito dal prefisso della città chiamata (omettendo lo zero iniziale) e dal numero dell’abbonato (per informazioni sui costi consigliamo di contattare preventivamente il proprio gestore telefonico).

LINGUA:
Il singalese e il tamil sono entrambe considerate lingue nazionali, mentre l’inglese viene comunemente descritto come un idioma di collegamento. Si parla l’inglese nella maggior parte di alberghi, negozi, ristoranti, banche, uffici internazionali ed autonoleggi delle principali località turistiche.

ELETTRICITÀ:
230 Volt/50Hz prese con lamelle piatte; necessario l’adattatore universale.

ACQUISTI:
Non sorprende che tra i migliori articoli da acquistare su quest’isola così lussureggiante spicchino i frutti delle sue coltivazioni: ricca varietà di spezie profumate, tè di ottima qualità, batik artigianali coloratissimi e oggetti in legno finemente cesellati. Per acquisti più impegnativi inoltre c’è un’ampia scelta di pietre preziose. Naturalmente la capitale, Colombo, offre buone opportunità di shopping: boutique di stilisti, gallerie d’arte e mercati di ogni tipo che, con la loro vasta scelta di oggetti e merci di uso quotidiano, sono molto più interessanti da visitare piuttosto che luoghi dove acquistare. Segnaliamo che i prezzi in tutto il paese sembreranno inizialmente alti perché mercanteggiare fa parte del costume.

MANCE:
Non sono mai obbligatorie, ma sono molto apprezzate perché integrano il salario del personale di servizio, generalmente molto basso.

GOVERNO:
Ex membro del Commonwealth, lo Sri Lanka è una repubblica suddivisa in nove province e 25 distretti. Il parlamento dello Sri Lanka, con potere legislativo, è unicamerale e composto da elementi eletti con mandato di sei anni in base ad un sistema proporzionale a suffragio universale. Il presidente della repubblica, eletto direttamente dai cittadini, è sia capo dello stato che capo del governo nonché comandante in capo delle forze armate e può convocare, sospendere o chiudere un’udienza parlamentare in qualsiasi momento, purchè sia in carica da almeno un anno.

RELIGIONI:
La religione più diffusa è il buddismo. Sono presenti anche una minoranza indù, musulmana e cristiana.

PATENTE:
Riconosciuta la patente internazionale e la validità varia da tre mesi a un anno. Sarà inoltre necessario ottenere un permesso di guida locale (a pagamento). Segnaliamo che la circolazione stradale è assai pericolosa ovunque e la mancanza di esperienza nella guida con senso di marcia a sinistra e la circolazione caotica e disordinata sono spesso causa di incidenti. Si consiglia pertanto di valutare con attenzione l'opportunità o meno di noleggiare un’autovettura o una motocicletta e si raccomanda in ogni caso la stipula di una assicurazione con adeguato massimale. L'utilizzo del casco è comunque obbligatorio per i motociclisti.

NOTIZIE UTILI - ZONE SICURE:
Tutte le aree normalmente aperte al turismo e le principali città sono, in linea di massima, sicure. Può essere tuttavia opportuno evitare, soprattutto nelle ore serali, le zone periferiche, così come quelle in cui si svolgono attività non connesse con il turismo propriamente detto. In ogni caso, si consiglia in generale un atteggiamento di cautela in ogni area del Paese.
Il processo di lenta e  graduale normalizzazione della Provincia settentrionale si è consolidato con l'eliminazione dello stato di emergenza e la rimozione delle limitazioni ai viaggi in quelle zone, dove tuttavia è ancora consigliato di valutare attentamente ogni decisione di viaggio. In tale area sono peraltro ancora poco numerose le strutture alberghiere adeguate ad accogliere turisti stranieri. Anche se la situazione nei distretti di Jaffna, Kilinochchi e Mullaittivu sembra normalizzarsi, si consiglia la massima cautela, soprattutto in considerazione del fatto che le operazioni di sminamento  sono in alcune aree ancora in corso e che potrebbe essere impedito l’accesso ad aree circostanti ad installazioni militari.

SUGGERIMENTI – USANZE LOCALI:
Posto l’accento sul fatto che educazione, rispetto e buon senso costituiscono le regole principali da seguire, di seguito alcune indicazioni per una buona convivenza durante il vostro viaggio in Sri Lanka.
Nei templi è obbligatorio togliere le scarpe prima di entrare nell'edificio con la principale immagine di Buddha, davanti alla quale i fedeli siedono sul pavimento rendendo omaggio senza mai rivolgere i piedi, considerata la parte meno nobile del corpo umano, verso l’immagine sacra.
Non è consentito inoltre entrare un tempio in short o con altre parti del corpo scoperte, non è richiesto l’utilizzo di un capo d’abbigliamento particolare ma generalmente valgono tutte le accortezze che vengono adottate normalmente quando ci si accinge ad entrare in una chiesa cristiana, in una sinagoga oppure in una moschea. Non è consentito mettersi in posa accanto o davanti ad una statua del Buddha (ovvero dandole la schiena) poiché il gesto viene considerato estremamente irrispettoso. In genere gli abitanti dello Sri Lanka amano farsi fotografare ma è sempre cortese chiedere il permesso. E’ invece vietato filmare o fotografare dighe, aeroporti, blocchi stradali o qualsiasi elemento associato all’esercito.
E’ buona norma, se siete invitati a pranzo o a cena a casa di una persona, togliere le scarpe prima di entrare nell’abitazione privata. A tavola è suggerito usare la mano destra per mangiare, mentre il bicchiere deve essere tenuto con la mano sinistra.


Back To Top -->