PICCOLA GUIDA DUBAI

Viaggi a Dubai


Non appena si pensa a Dubai viene in mente un luogo avveniristico, moderno, cosmopolita, ricco di attrattive. Questo importante emirato, secondo in ordine di grandezza solo ad Abu Dhabi, non deluderà le aspettative: isole artificiali, altissimi grattacieli, ristoranti sottomarini, lunghissime spiagge bianche, negozi e locali all’ultima moda sono pronti ad accogliervi e a farvi vivere una vacanza dinamica e vivace.
Dubai, però è anche molto altro… Lasciandosi i grattacieli alle spalle è possibile ritrovarsi nel mezzo del deserto, circondati da una realtà altrettanto spettacolare, capace di togliere il fiato con oasi meravigliose e incontaminate.  Inoltre, non si può non restare affascinati dalla realtà più tradizionale di questo paese; potrete ammirare antiche moschee, il labirinto di strette viuzze della città vecchia e i famosi souk, mercati capaci di evocare atmosfere da “mille e una notte”.
Dubai vi ammalierà con la sua architettura futuristica e allo stesso tempo vi introdurrà in un mondo di profumi e sapori antichi. Perfetto crocevia tra Oriente e Occidente, dove una radicata tradizione è in grado di convivere con la più moderna tecnologia.

CENNI STORICI
Nonostante i cambiamenti più importanti si siano verificati nell’ arco degli ultimi cinquant’anni, dopo la scoperta dei giacimenti di petrolio,la storia di Dubai affonda le proprie radici in epoca preistorica e le prime testimonianze sembra risalgano al 3000 a.C. 
Per molti secoli ha rappresentato una località di sosta per chi doveva poi proseguire per l’Iraq e come principali attività commerciali annoverava  la pesca, la costruzione di imbarcazioni e la pesca di perle.
Fino al 1830 la città rimase un protettorato di Abu Dhabi e solo con l’ indipendenza iniziò a cambiare la sua politica economica, improntandola principalmente sul commercio. Riuscirà così a diventare un punto di interesse per mercanti inglesi e indiani e a prosperare, specializzandosi nella riesportazione.
Con un accordo del 1892, Dubai divenne protettorato britannico, tutelandosi così contro le mire dell'Impero ottomano. In realtà l’ Inghilterra era estremamente interessata alla posizione strategica della città, situata sulla rotta indiana.
Il 2 dicembre 1971, dopo il disimpegno britannico dal Golfo Persico, Dubai costituì gli Emirati Arabi Uniti assieme ad Abu Dhabi e ad altri cinque emirati in modo da poter favorire la sicurezza e il benessere degli stati membri. Nel 1973 si avvio l’adozione di una moneta comune, il dirham.
Nel 1979 l’apertura del Dubai World Trade Centre, il primo maestoso edificio della città, dà inizio a molti altri ambiziosi progetti architettonici, in corso ancora adesso.
Dal 1990 lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum continua a tener fede alla filosofia dei suoi predecessori, investendo molto sia nel commercio che  nel turismo.

Dubai è quindi una città in continua crescita economica e i numerosi cantieri presenti testimoniano la sua volontà di ampliarsi sempre più.

GEOGRAFIA
L'Emirato di Dubai è il secondo emirato degli Emirati Arabi Uniti, dopo quello di Abu Dhabi, per estensione e popolazione. Si trova a circa 16 metri sul livello del mare e confina con Abu Dhabi a sud, con l’ Oman a sud-est e con Sharjah a nord-est. Tutta la costa occidentale si affaccia sul Golfo Persico.
Il territorio di Dubai è quasi interamente desertico. Tuttavia il tipico deserto sabbioso di Dubai è abbastanza diverso da quello ghiaioso che caratterizza la maggior parte del territorio degli Emirati Arabi. L'aspetto rossastro della sabbia è dovuta per lo più all'alta concentrazione di ossido di ferro.
Le spiagge più famose della città sono costituite da coralli e conchiglie frantumati, per questo la sabbia risulta fine, pulita e bianca.
A Occidente il deserto pianeggiante lascia poi il posto alle Haijar Mountains, caratterizzate da un profilo frastagliato di vette che arrivano a toccare i 1300 metri.
La sua capitale, seconda città per ordine di importanza degli interi Emirati Arabi Uniti, è l’omonima Dubai. Dubay City è divisa in due “quartieri” (Dubai e Deira) da un’ insenatura d’acqua marina, il Creek. Le zone intorno al Creek sono tra le più rinomate e costose.

COSA VEDERE 
Tra le aree turistiche e le attrazioni più interessanti di Dubai segnaliamo:

Il Creek: insenatura naturale lunga 14 km che divide la città in due aree principali: la città vecchia di Deira, a nord, e la moderna Bur Dubai, che si estende a sud. E’ il punto ideale da cui iniziare la visita di Dubai e, navigando lungo la sua baia, è possibile ammirare le costruzioni, moderne e tradizionali, che caratterizzano la città. Inoltre  la navigazione a bordo degli abras, le caratteristiche imbarcazioni di legno locali, permette di addentrarsi fino alla laguna dell’ estremità interna del Creek, dimora di centinaia di fenicotteri rosa, particolarmente numerosi in autunno. Consigliamo di intraprendere la navigazione appena prima del tramonto, in modo da poter ammirare meravigliosi riflessi sull’ acqua e, appena scende la sera, uno skyline illuminato da togliere il fiato.
Jumeirah Beach Residence: una delle zone più esclusive della città, ricca di hotel, case private e centri commerciali di lusso. Inoltre è qui che vive  la maggior parte degli occidentali residenti a Dubai. La sua ampia spiaggia bianca è la più famosa e vivace dell’ emirato e ospita una nightlife senza paragoni. Nel cuore di Jumeirah Beach Residence troviamo The Walk, una lunga passeggiata che costeggia la spiaggia, una galleria d’ arte a cielo aperto dove negozi e ristoranti si mixano perfettamente con i lavori di artisti locali chiamati a decorare panchine, vasi e marciapiedi.
Burj Khalifa: È l’edificio più alto del mondo, un poderoso grattacielo che rappresenta l’Immagine del ruolo di Dubai in un mondo in crescita e orientato al futuro. Il Burj Khalifa svetta dall’alto dei suoi 800 metri in cima al quale è situato l’osservatorio “At the Top” che offre un’impagabile vista sul golfo. Si raccomanda di premunirsi di biglietto se s’intende farvi visita nel week end.

Burj Al Arab: Il termine Burj Al Arab, in lingua araba, significa "torre degli arabi". Questa lussuosissima costruzione, dalla ormai caratteristica forma a vela che l’ha resa famosa in tutto il mondo, rappresenta, come essa stessa viene pubblicizzata, "il primo hotel a sette stelle del mondo". Il Burj Al Arab è inoltre, da sempre, uno degli edifici più costosi mai progettati e costruiti. La notte Burj Al Arab offre un panorama incredibile e indimenticabile, alimentato dallo straordinario gioco di colori delle sculture d'acqua e fuoco che lo circondano. Questo hotel estremamente lussuoso fa realmente comprendere cosa Dubai sia in grado di offrire.

Palm Islands: Considerate l'ottava meraviglia del mondo, le Palm Islands sono le uniche isole artificiali mai costruite e sono note altresì con i nomi di Palm Dubai e The Palms.
Queste tre isole sono state costruite seguendo la forma di una palma da dattero e sono circondate da un'isola, a forma di mezzaluna, che rappresenta un frangiflutti. La loro costruzione, ancora in corso, incrementa di oltre 500 km le spiagge di Dubai. Ciascuna di esse ospita centri residenziali, di intrattenimento e hotel di lusso.

Bastakiya: questo antico quartiere si trova nella città vecchia di Dubai e, dopo un importante progetto di ristrutturazione, è ora ricco di musei, gallerie d’arte e ristoranti tipici. Qui si potranno ammirare le antiche case dei mercanti con le loro caratteristiche torri al vento e un dedalo di strette viuzze.

Museo di Dubai: sull’altra sponda del Creek rispetto a Deira, nel ditretto di Bur Dubai, si trova il Forte Al Fabidi, probabilmente l’ edificio più antico della città, ex costruzione militare e ora sede del Museo di Dubai, che con la sua esposizione permanente permette di far conoscere le abitudini di Dubai prima dell’ avvento del petrolio e del boom economico. Il museo possiede anche molti reparti nautici.

Souk: tradizionali mercati arabi delle spezie e dell’ oro. In particolare il souk dell’ oro è uno dei più grandi (e convenienti) del mondo. Il più celebre souk di gioiellieri si trova in Baniyas street, a nord del distretto di Dubai Creek. È ammaliante passeggiare per le vie del mercato durante la sera ammirando il riverbero delle vetrine.

Grande Moschea: l’ imponente edificio, caratterizzato da muri color sabbia, persiane in legno e vetrate coloratissime, si trova a Bur Dubai. Primo luogo di culto di Dubai, rinnovata nel 1998, vanta il minareto più alto della città. L’ ingresso è riservato esclusivamente ai musulmani ma il minareto è visitabile.

Shopping Malls: meta indiscussa dello shopping mondiale, Dubai offre un’ interminabile scelta di centri commerciali , i quali, oltre a ospitare i negozi dei marchi più prestigiosi al mondo, sono sede di vari spazi per l’intrattenimento, come ristoranti, bar, centri sportivi, cinema e parchi divertimento . Tra i centri più conosciuti consigliamo: Bur Juman ,Deira City Centre ,Dubai Festival City,Dubai Mall (situato in prossimità del Burj Khalifa è il centro commerciale più grande al mondo); Mall of the Emirates ; Mercato Mall; Wafi City; Souk Madinat Jumeirah.

 


Back To Top -->